Coronavirus: il mio intervento

Care amiche e cari amici,

di seguito trovate il mio video con alcune considerazioni sul Coronavirus. Buona visione!

 

La mia proposta di legge sulle lobby

Gli amici di Formiche.net mi hanno intervistato riguardo la mia proposta di legge per la disciplina dell’attività di rappresentanza degli interessi particolari e per l’istituzione di un registro pubblico dei lobbisti. La potete guardare cliccando qui.

Coronavirus: il mio intervento sul TG2

Carissimi, oggi sono intervenuta al TG2 sull’emergenza Coronavirus. Potete rivedere il mio itervento qui: https://www.tg2.rai.it/dl/RaiTV/programmi/media/ContentItem-bee8bcfd-a231-47fa-a043-5495a71c9522-tg2.html?

Riconoscere ospedale Alessandria polo di ricerca per patologie ambientali

Il Ministero della Salute riconosca il polo ospedaliero di Alessandria quale Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico (Irccs) per patologie ambientali e mesotelioma. Secondo l’Organizzazione mondiale della Sanità circa il 24% di tutte le malattie globali (e il 33% delle malattie nei bambini al di sotto dei 5 anni) è dovuto all’esposizione a fattori ambientali o al cambiamento climatico (come recentemente il Chikungunya). Si tratta di patologie in crescita anche nel nostro paese dove però non è ancora stato istituito alcun Irccs specifico. L’Azienda Ospedaliera e Sanitaria di Alessandria ha sviluppato in questi anni competenze e professionalità che devono essere adeguatamente riconosciute e sostenute!

Regolamento dehors: Appendino ha perso il contatto con paese reale

Con il nuovo regolamento sui dehors degli esercizi ricettivi il M5S dimostra a Torino di aver perso completamente il contatto con il paese reale. Le nuove norme, approvate prima dalla Giunta e poi dal Consiglio comunale senza alcuna reale dialettica con le categorie interessate, iniziano purtroppo ad avere ricadute disastrose sulle imprese del settore e sull’occupazione. L’aumento della tassazione per le strutture fisse supera infatti il 35 per cento, senza dimenticare chi ha già fatto notevoli investimenti e potrebbe essere costretto a ridimensionare o chiudere la propria attività.

Ancora una volta la Giunta Appendino, invece di confrontarsi con le attività produttive locali per cercare soluzioni condivise, accusa sommariamente gli esercenti di abusivismo, dimenticando che in questi anni è anche grazie alla buona volontà ed alla capacità del tessuto imprenditoriale cittadino se Torino sta riuscendo, nonostante i disastri del governo dei 5 Stelle, a resistere alla crisi e ad essere protagonista

La Compagnia di San Paolo non è il bancomat del M5S

La Compagnia di San Paolo non è il bancomat del M5S: vorrei ricordarlo al sindaco Appendino ed al suo capogruppo Sganga che in questi anni hanno sempre utilizzato le risorse della Compagnia per coprire la loro incapacità, come ad esempio per l’evacuazione delle Palazzine Moi, ma oggi impediscono alla Fondazione bancaria di riqualificare una parte della Cavallerizza Reale, dopo averla colpevolmente lasciata per anni nel degrado e nell’illegalità. E’ altrettanto sconcertante la motivazione di tale divieto: ‘I torinesi non capirebbero’. Per fortuna i torinesi hanno capito da tempo che l’esperienza dei grillini alla guida di Torino si è ormai conclusa ed è stata un disastro totale.

Ripristino di Casa Italia per coordinare ricostruzione

L’approvazione del Decreto sisma rappresenta un aiuto concreto per le popolazioni colpite dal terremoto. E’ ora necessario affiancare le norme di carattere urgente legate alla fase della ricostruzione con un piano organico di strumenti capace di sostenere e rivitalizzare il tessuto economico e sociale dei territori coinvolti. Il ripristino della struttura ‘Casa Italia’ presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri per coordinare tutti gli interventi a sostegno dei territori colpiti da eventi calamitosi, voluto dal Governo Renzi ma sciaguratamente soppresso dal precedente esecutivo, è sicuramente un primo passo in questa direzione

Italia Viva, risposta straordinaria, ma per l’ ufficialità aspettiamo la Leopolda

La risposta del Piemonte al nuovo partito è stata superiore ad ogni aspettativa: riceviamo quotidianamente richieste di adesione da parte di amministratori locali e cittadini. Italia Viva si costituirà ufficialmente soltanto alla ‘Leopolda’ in programma dal 18 al 20 ottobre a Firenze, quando verrà presentato il simbolo. Solo dopo quella data sarà possibile ufficializzare i gruppi consiliari locali. Siamo pronti a cambiare l’Italia: tra pochi giorni inizieremo una nuova avventura!

Seguimi su Facebook

Gli ultimi Tweet

Scrivimi