TAV: la marcia non diventi pretesto per azioni di violenza

“Chiediamo al Ministro dell’Interno ed al Prefetto di prestare la massima attenzione affinché la marcia No Tav di domenica prossima in Valsusa sia pacifica e non diventi il pretesto, come già purtroppo accaduto in precedenza, per provocare atti di violenza contro i cantieri. Il diritto a manifestare deve essere rispettato ma deve avvenire in un contesto pacifico e nella piena legalità”: è quanto dichiarano in un comunicato congiunto Silvia Fregolent, deputato di Italia Viva ed Osvaldo Napoli, deputato di Forza Italia sulla manifestazione in programma l’8 dicembre.

“La Tav è una opera ambientalmente sostenibile che porterà benefici economici ed occupazionali in tutto il Piemonte; stupisce per questo l’adesione della Fiom – Cgil alla marcia. Una sostegno incomprensibile alla luce soprattutto delle numerose crisi aziendali attualmente aperte nella regione