Violenza sulla donne: il governo ha tolto le risorse e azzerato la prevenzione

Non accettiamo dal M5S e dal governo nessuna lezione sui diritti delle donne. Nel famoso contratto di governo che sta alla base dell’attuale esecutivo sono stati cancellati anni di conquiste. Non deve quindi sorprendere che su temi delicati come la prevenzione contro il femminicidio in un anno non sia stato fatto praticamente nulla: a partire dal mancato trasferimento dei fondi del 2018 e 2019 alle Regioni da destinare ai centri antiviolenza e alle case rifugio. Risorse stanziate peraltro solo dal Governo Gentiloni con la legge di Bilancio del 2018. L’immobilismo del M5S e della Lega ha inoltre di fatto bloccato l’ultimo piano nazionale antiviolenza, adottato anch’esso dal precedente governo, togliendo strumenti e risorse a sostegno delle donne vittime di soprusi.