Il Dl Crescita che non fa crescere

L’unico risultato del Dl Crescita è stato quello di incentivare il ritorno degli sportivi professionisti dall’estero in Italia. Ci aspettavamo da questo governo, dopo i tanti proclami e le promesse, misure efficaci per contrastare la fuga dei ‘cervelli’ o dei ‘giovani’ dal nostro Paese. Ci ritroviamo invece una norma voluta da M5S e Lega che permette, ad esempio, alle società di calcio, di risparmiare il 50 per cento sull’ingaggio dei tesserati italiani provenienti dall’estero: facendo un esempio lo stipendio di Maurizio Sarri lo pagheranno per metà la Juventus e per l’altra metà i cittadini. Se da tifosa bianconera mi riservo per ora ogni giudizio, da contribuente sono fortemente indignata.