Teatro Regio: la situazione si aggrava

La situazione del Teatro Regio rischia di divenire irreversibile. Prorogare fino a settembre l’incarico del Sovrintendente Graziosi, la cui gestione inadeguata ha aggravato un quadro occupazionale già critico a causa del Decreto Dignità che penalizza dipendenti e direttori in scadenza di contratto, significherebbe distruggere la credibilità internazionale dell’ente musicale. ll fatto che ad oggi non sia stata ancora presentata la stagione 2019 – 2020 è un campanello di allarme che non può essere sottovalutato. Ci appelliamo al Ministro Bonisoli affinché intervenga tempestivamente per risollevare le sorti di un tempio mondiale dell’opera lirica, dal momento che è ormai chiaro che l’amministrazione comunale di Torino non è più in grado di gestire i problemi.