Contro il decreto dignità

In questi giorni sono stata relatrice di opposizione contro il decreto dignità. Il Titolo è bello è anche i sottotitoli lo sono: contro il precariato del lavoro, contro le delocalizzazioni, contro il gioco d’azzardo e per le semplificazioni. Peccato che come sempre i titoli non bastano ed ecco l’inganno. Questo decreto non servirà a combattere la precarietà, ma anzi creerà disoccupazione (come ha detto Boeri, e tutte le rappresentanze di imprese e lavoratori). Non serve a tutelare i lavoratori contro le delocalizzazioni, ma servirà a punire le aziende italiane che vogliono svilupparsi anche all’estero, come c’è scritto nella stessa relazione tecnica (quella che Di Maio non ha letto). Servirà inoltre a favorire il gioco illegale, e non semplifica affatto la documentazione delle imprese, ma aiuta solo gli evasori.