No alla festa di Lonely Planet la città perde ennesimo grande evento

La festa di ‘Lonely Planet’, il prestigioso marchio internazionale delle guide turistiche, si terrà a Bergamo: dopo Il Salone del Libro, la Mostra di Manet e Cioccolatò, Torino perde l’ennesimo grande evento. Questa perdita è ancora più grave se si considera che la festa verrà organizzata dalla casa editrice piemontese Edt. Se il sindaco Appendino avesse avuto per Lonely Planet un decimo della disponibilità e dell’attenzione mostrata verso i No-Tav, la nostra città avrebbe potuto sicuramente ospitare un evento irrinunciabile per elevare l’attrattiva turistica ed il prestigio internazionale dei nostri territori. La Giunta a 5 Stelle, non rispondendo alle richieste di incontro di Edt, ha manifestato, oltre ad incompetenza ed incapacità, una palese scorrettezza. Ci scusiamo anche a nome dei cittadini di Torino per questa mancanza di educazione.