Torino è drammaticamente ferma

Torino è drammaticamente ferma, purtroppo i cittadini stanno provando sulla loro pelle cosa significa essere ‘non governati’ dalla Giunta Appendino. Tutte le scelte dell’amministrazione comunale non hanno portato fino ad oggi a nessun risultato concreto per la comunità ed il tessuto economico e produttivo, anzi l’inerzia di giunta e consiglieri ‘5 Stelle’ sta causando gravi ritardi ad opere e progetti, già in fase avanzata, fondamentali per tutta l’area metropolitana: come il sottopasso di via Grosseto, la riqualificazione delle periferie tanto sbandierata in campagna elettorale e smentita ora da tagli ai finanziamenti, la realizzazione del villaggio turistico a Cesana, la promozione della raccolta differenziata capillare ed efficiente.

Le opere pubbliche e gli investimenti programmati sono di fatto fermi. “Su quelle problematiche su cui il sindaco si è cimentato sono stati fatti soltanto danni irreparabili: basti pensare al Festival del Libro, passato purtroppo a Milano, al ‘panino libero’ dove la giunta ha scelto ancora una volta di non decidere lasciando irresponsabilmente alle scuole ed ai presidi incertezze e caos o alle alghe sul Po, dove con una sceneggiata mediatica hanno addirittura peggiorato la situazione. Quando una rara presa di posizione della giunta viene apprezzata, come l’ordinanza recente che limita il gioco d’azzardo, scopriamo che era già stata attuata dalla precedente amministrazione e che si richiama ad una apposita Legge Regionale.