Istat dimostra inversione positiva

I dati diffusi oggi dall’Istat ci danno due chiare indicazioni: la prima e’ che le misure varate dal governo Renzi a partire dal 2014 hanno favorito l’inversione di rotta per la nostra economia con il passaggio dal crollo e dai dati preceduti dal segno meno a quelli preceduti dal segno piu’; la seconda e’ che dobbiamo moltiplicare il nostro impegno riformatore per consolidare una crescita che c’e’, ma che e’ ancora debole e va ulteriormente sostenuta. Diminuisce il debito, non aumenta la pressione fiscale, si sancisce l’impatto positivo delle misure varate a sostegno delle famiglie (vedi gli 80 euro), come quelle in favore delle imprese (vedi la riduzione della fiscalita’ per chi investe), con una rivitalizzazione del mercato del lavoro che, anche attraverso il Jobs Act, ha permesso un aumento dell’occupazione di oltre 400mila unita’: la direzione di marcia e’ dunque quella giusta, ma non ci accontentiamo. Per questo dobbiamo spingere con ancora maggiore decisione sul pedale delle riforme.