Il mio commento dei dati Unioncamere sulle imprese

I dati resi noti oggi da Unioncamere sul numero delle imprese sono un’ulteriore, chiara conferma che la palude della crisi e’ ormai alle spalle dell’Italia. Se il saldo tra il numero aperture e chiusure e’ tornato positivo e, con 45mila aziende in piu’ rispetto al 2014, addirittura ai livelli pre-crisi del 2007, questo e’ un segnale indiretto ma chiaro che l’economia italiana si e’ rimessa in moto e ha ripreso a crescere con forza. Il fatto, poi, che a tale saldo abbiano contribuito in modo particolare le imprese di giovani, stranieri e donne e’ un’ulteriore buona notizia. Questo significa che la rinascita del tessuto produttivo sta avvenendo all’insegna del rinnovamento sociale. Il lavoro da fare e’ ancora molto, specie per quei settori in cui si continuano a registrare delle situazioni di difficolta’ come le costruzioni, l’agricoltura e le attivita’ manifatturiere, ma sul fatto che l’Italia abbia ripreso a crescere non ci possono essere piu’ dubbi.