Brunetta si scusi con Ministro e Parlamento

Polemica su una vignetta al veleno sul ministro per le Riforme Maria Elena Boschi, pubblicata oggi su Il Mattinale, considerato l’ ‘house organ’ del capogruppo FI alla camera Renato Brunetta. Nella vignetta, inserita nel capitolo dedicato alle unioni civili e in merito alla quale il Pd parla di vergogna e insulto sessista, si vedono le gambe nude di una donna, illuminate da un faro, e un baloon con le parole: “”chi vuol fare un’unione civile con me?”. Ad accompagnare la frase la mano della donna che, con il dito, invita ad unirsi a lei.
Il viso e il busto della donna non compaiono, ma, come titolo della vignetta – presa dal blog vignetteagj.blogspot.it – si legge: “Boschi: unioni civili con chi ci sta”. Nel testo del Mattinale, infatti si sottolinea come “nel delicato e tortuoso iter verso l’approvazione della legge sulle unioni civili, il premier e il ministro delle Riforme, oggi, sembrano piu’ che mai distanti. E, si ricorda inoltre come “sabato il ministro aveva dato una picconata alla strategia democrat, incalzando Ncd: “Se Ncd non vota, fare alleanze con altri”.
Ma sulla vignetta arriva subito la replica dura del Pd. “E’ vergognosa la vignetta pubblicata oggi dal Mattinale del capogruppo di Forza Italia contro il ministro Boschi. Trovo davvero molto triste e umiliante che nella dialettica politica si ricorra ad argomenti cosi’ infimi e sessisti. Brunetta si deve scusare subito col ministro, con il Parlamento e con tutte le donne”, afferma Silvia   Fregolent, vicepresidente del Gruppo Pd della Camera. Mentre su Twitter Ernesto Carbone scrive: “Vorrei sapere persone serie come Mara Carfagna, Maria Stella Gelmini e Stefania Prestigiacomo cosa pensano di questa “vignetta”.(ANSA).