Tra Europa, Italia e Piemonte

Care amiche, cari amici,

è stata approvata la riforma“La buona scuola”.Qui trovate i punti chiave del testo. I principi cardine sono l’autonomia scolastica, un’offerta formativa potenziata e un piano straordinario di assunzioni. Già solo in Piemonte porterà a 1.250 posti di potenziamento nella scuola primaria, 488 nella secondaria di I grado, 1.506 nella secondaria di II grado e 416 di sostegno. Inoltre dopo anni di tagli, ci saranno tre miliardi di investimenti.

Sul fronte europeo sono rimasta molto perplessa delle mosse di Tsipras: dalla decisione del referendum alle sue proposte dopo il voto. Certo è che il problema della Grecia riguarda ogni stato europeo e obbliga l’Unione a trovare risposte sulla sua identità e sul suo futuronon può essere solo rigore, numeri e inflessibilità. La Germania ne esce infatti sconfitta esattamente come la Grecia perché non ha dimostrato di essere all’altezza della situazione. Solo la collaborazione permetterà di non spaccare il progetto europeo e di lavorare uniti per la crescita e lo sviluppo degli Stati. A questo proposito penso sia da esempio lo splendido lavoro fatto dalla Mogherini sul nucleare Iran. Come ha affermato, “si apre il capitolo della speranza”che contribuirà in modo positivo alla pace e sicurezza regionale e internazionale. Questa è la dimostrazione di cosa può fare l’Europa quando è Unione Europea, e non un semplice insieme di Stati.

Per quanto riguarda il Piemonte sono stata contraria alle dimissioni del Segretario Gariglio, pur capendo il suo gesto, e gli ho chiesto di restare. Penso che i balletti di potere del partito non interessino per nulla ai nostri cittadini. Quello che serve sono azioni concrete per rilanciare la nostra Regione. Sono convinta che verrà rinnovata la fiducia in Gariglio e si andrà avanti con una nuova segreteria e un partito unico, concreto e autorevole.

Vi segnalo infine che

venerdì 17 Luglio alle 18.00 parteciperò all’incontro
“Piemonte, Italia, Europa: analisi politiche

presso Cascina La Marchesa, C. Regina Margherita 371/10 (all’ interno del Parco Carrara, fronte Thyssen Krupp). A seguire ci sarà la possibilità di cenare insieme sempre presso la Cascina La Marchesa (menù fisso a 20€, bevande incluse). Mi segnalano che per la cena è necessaria la prenotazione: è possibile scrivere a segreteria@prospettive2030.it o telefonare allo 011.6986426.

Un abbraccio,

Silvia