Sì a sedi delle Agenzie fuori Roma, ma con vincoli economici

amminiCOMUNICATO STAMPA

“L’ipotesi di fissare delle condizioni economiche al decentramento delle sedi delle Agenzie, in modo da garantire che le sedi periferiche non vengano trasferite a Roma se operano in modo virtuoso e non determinano un ingiustificato incremento dei costi per la collettivita’, cosi’ come illustrata dal ministro Madia in una riunione del Gruppo Pd alla Camera sul decreto PA, ci sembra una proposta ragionevole e condivisibile.

Si potrebbe infatti realizzare in questo modo un ottimo bilanciamento tra le esigenze del decentramento e dell’indipendenza e le esigenze dell’efficienza e della migliore allocazione delle risorse” Lo affermano i deputati del Pd Andrea Giorgis, Paola Bragantini, Francesca Bonomo, Antonio Boccuzzi, Umberto D’Ottavio, Enrico Borghi, Cristina Bargero, Cesare Damiano, Massimo Fiorio, Silvia Fregolent, Chiara Gribaudo, Davide Mattiello, Anna Rossomando, Mino Taricco.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *