Minacce operai Tav, basta coperture politiche per gli atti eversivi

COMUNICATO STAMPA

“Le deliranti minacce agli operai che lavorano per la realizzazione del Tav così come gli atti di violenza verso le forze dell’Ordine ed i continui sabotaggi dei cantieri rappresentano azioni di terrorismo da contrastare senza se e senza ma”: questo quanto dichiara Silvia Fregolent esponente Ecodem e responsabile economia dei deputati Pd.

“Per questo motivo non è più tollerabile che questi atti eversivi continuino ad avere una giustificazione ed una copertura politica – sottolinea Silvia Fregolent –. Non possiamo accettare lezioni di civiltà, come è avvenuto ieri alla Camera dei Deputati dal Movimento 5 stelle, su Magistratura e Polizia per poi leggere oggi le parole sconcertanti del Senatore Scibona che sostiene che i bambini della Valle si allontanano se vedono un poliziotto”.

“Per l’ennesima volta abbiamo assistito ad azioni di violenza che vengono da un lato condannate ma anche in parte giustificate da chi ha costruito sul fatto la propria fortuna politica. Oggi nel comune di Chiomonte ci sarà una manifestazione contro la presentazione pubblica del progetto ‘Alta Velocità’: si tratta del progetto approvato e cantierato, che è completamente diverso rispetto a quello del 2001 della Legge Obiettivo. Proprio a causa della manifestazione di oggi il convegno è stato addirittura sospeso: si tratta di una ulteriore dimostrazione del clima di violenza che caratterizza il territorio”.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *