Scontri TAV, superato il livello di guardia. Fregolent:”Alcune forze politiche ora devono riflettere”

COMUNICATO STAMPA

“Dobbiamo purtroppo ancora commentare l’ennesimo atto di violenza compiuto da una trentina di teppisti ‘incapucciati’ nella notte nel cantiere Tav di Chiomonte. Abbiamo superato il livello di guardia ed il rischio eversione è sempre più concreto”: questo quanto dichiarato da Fregolent esponente Ecodem e responsabile economia dei deputati Pd sui fatti accaduti questa notte.

“Chi pensava che con l’ingresso del Movimento 5 stelle in Parlamento si potesse promuovere un confronto democratico sulla vicenda della Tav si deve purtroppo ricredere. Sono stati lanciati razzi e fuochi d’artificio ad altezza uomo contro persone e cose, e sono stati distrutti dei macchinari costosi. Ora la politica deve cambiare marcia”.

“Questo paese – conclude Silvia Fregolent – ha bisogno di modernizzare la sua rete ferroviaria; occorre una netta inversione di tendenza sulle politiche di trasporto da gomma a rotaia, per pacificare quello che sempre più appare un ‘derby’ tra fazioni contrarie e che si è trasformato in un pericoloso scontro tra chi vuole veramente bene all’ambiente e chi continua ad inquinare”.

1 commento
  1. vincenzo
    vincenzo dice:

    si poteva effettuare un confronto sulla tac col m5s se questi , invece di chiudersi a riccio si fossero aperti a formare un governo legittimo col pd, avrebbero potuto imporre no alla tac e coi soldi risparmiati fare delle infrastrutture e linee ferroviarie al sud dove ancora per percorrere 100 km si impiegano 3 ore. invece ci hanno costretti ( ma per me la colpa è di renzi) a fare un governo col pdl e ne vediamo tutti i giorni le conseguenze. era meglio andare a rivotare.

    Rispondi

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *